KENIA: ENTRA IN VIGORE NUOVA LEGGE SULL’INFORMAZIONE

E’ stata firmata dal presidente Mwai Emilio Kibaki la nuova legge che regolerà il mondo dell’informazione e contro la quale si erano schierati nelle ultime settimane giornalisti, editori e una parte significativa della società civile organizzando anche manifestazioni di piazza. In una dichiarazione rilasciata ai media locali, il capo dello stato ha detto di aver valutato le preoccupazioni sollevate e che riguardano soprattutto la possibilità concessa al governo di attuare misure restrittive in situazioni di emergenza. “E’ soprattutto la sezione 88 di questa legge che desta preoccupazioni – ha aggiunto Kibaki – ma i contenuti di questa sezione erano in realtà già presenti in una legge del 1998; per questo motivo, pur non firmando in realtà la questione non sarebbe stata risolta”. Kibaki ha assicurato che le libertà di espressione e informazione non saranno intaccata e ha chiesto ai giornalisti di riconoscere che la libertà deve andare di pari passo con la responsabilità. Già approvata dal parlamento lo scorso 10 dicembre, la legge regola tra l’altro l’informazione di agenzie che operano su internet o che forniscono notizie attraverso le nuove tecnologie. Essa apporta molti emendamenti ai regolamenti esistenti e, secondo le voci più critiche, darebbe al ministro delle Comunicazioni ampie facoltà di controllare le comunicazioni private dei giornalisti, decidere il palinsesto dei programmi radio-televisivi, e la possibilità di confiscare e distruggere le apparecchiature delle varie testate giornalistiche. [GB]

Agenzia MISNA – SUD DEL MONDO
2/1/2009