(Sudafrica, Madagascar, Camerun, Rwanda in data 29-12-2008)

SUDAFRICA- Il Sudafrica ha revocato il blocco degli aiuti allo Zimbabwe in ragione della crisi che il paese sta passando per una grave epidemia di colera che ha fatto 1500 vittime e oltre 20.000 contagiati. Pretoria aveva sospeso l’invio di aiuti – inclusi prodotti agricoli per 22 milioni di euro, bloccati il mese scorso – come strumento di pressione sul presidente Robert Mugabe e il capo dell’opposizione Morgan Tsvangirai perché arrivino a un accordo politico per governare il paese.

MADAGASCAR – Un numero telefonico gratuito per i minori in difficoltà è l’iniziativa su cui hanno stretto un accordo la polizia nazionale e l’operatore di telefonia mobile Zain. Digitando il numero 805 i bambini in tutte le parti del paese potranno rivolgersi agli operatori della Zain a loro volta in contatto con la polizia, per denunciare abusi e chiedere aiuto.

CAMERUN – Cinquanta borse di studio sono state finanziate dalla stella del calcio camerunense Samuel Eto’o per i migliori studenti dell’università di Yaoundè II. La donazione fa parte di un partenariato avviato tra l’università e la fondazione benefica creata dal calciatore, che oltre ad essere l’attaccante della nazionale, gioca nella squadra europea Fc Barcelona.

RWANDA- Due ordigni sono esplosi la scorsa notte a Kigali provocando sei feriti non gravi. La prima bomba è scoppiata sulla strada verso il Gisozi Genocide memorial center, e la seconda pochi minuti dopo in un bar a un chilometro di distanza. La polizia sta indagando sull’episodio, che avrebbe un solo precedente. Ad aprile, in occasione delle commemorazioni delle vittime del genocidio del 1994, un ordigno era esploso al Gisozi Genocide memorial center uccidendo un agente di guardia. [BF]

dall’Agenzia MISNA
SUD DEL MONDO 29/12/2008 17.41