TAMTAM MALAWI – I bisogni delle adozioni a distanza

Durante l’epidemia del virus abbiamo incontrato tutti gli orfani nei loro villaggi. Le scuole sono chiuse dal 23 Marzo e non c’è nessuna conferma di quando potrebbero essere riaperte. È la prima volta anche per gli studenti di sperimentare un così lungo protrarsi di giorni di vacanza indesiderata.
Sono le stesse storie di cui in Italia avete portato un peso enorme in questi mesi.
A ognuno degli orfani abbiamo regalato un testo scolastico stampato dalla Montfort Media a seconda delle classi che frequentano per continuare a studiare pur restando a casa.
In Malawi sta anche per  iniziare la stagione invernale, quando la notte la temperatura si abbassa anche fino a 5 gradi sopra lo zero.
Per questo abbiamo anticipato la distribuzione delle coperte che come ogni anno vengono date in questa stagione.
Assieme alla coperta per scacciare il freddo della notte, anche un sapone per lavarsi i vestiti e uno per tenere le mani lavate spesso.
Abbiamo consegnato anche le mascherine in particolare per far giungere anche nei villaggi il messaggio della prevenzione. Le mascherine distribuite a tutti sono cucite dalle donne del carcere di massima sicurezza di Zomba, la prigione seguita con tanto amore dalla volontaria Patrizia.

Sono le nostre piccole storie per confermare agli adottati e a tutte le famiglie dell’ADOZIONE che in questo momento difficile è ancora più importante continuare l’opera di sostegno agli orfani. Faremo tutto il possibile perché siano pronti a ritornare a scuola appena riapriranno. 

 
Carissimi Responsabili dei gruppi dell’Adozione, 
vi siamo vicini con la preghiera della tribù degli orfani che vi ricordano sempre
e vi giunga tutto il nostro ZIKOMO = GRAZIE
 
padre Piergiorgio Gamba
missionari Monfortani del Malawi
e tutti gli uffici di Utale I Utale II  Phalula e Balaka
 
Una coperta, due saponette, una mascherina, un libro di scuola e un dolce …  è tutto qui.
 

Dal Malawi padre Piergiorgio Gamba

11 Maggio 2020