REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
29/12/2008
ATTACCHI NEL NORD-EST (2): PRIMI E UFFICIOSI BILANCI

Sarebbero almeno 189 le persone che hanno perso la vita in alcune remote località della Provincia orientale in seguito agli attacchi dei ribelli ugandesi dell’Esercito del Signore (Lord’s resistance army, Lra). Questo bilancio è stato diffuso dall’Ufficio dell’Onu per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha) ma, hanno riferito alla MISNA fonti ufficiali della stessa Ocha, deve essere considerato una stima: “Abbiamo soltanto diffuso informazioni che ci sono state riferite da autorità locali, non verificabili anche perché bisogna tener presente che si tratta di un’aerea molto remota e difficilmente raggiungibile” ha detto alla MISNA un portavoce dell’Ocha. In base alle informazioni diffuse, il 25 dicembre sarebbero state uccise 40 persone nel distretto di Faradje e altre 20 rapite; tra il 26 e il 27 dicembre, attacchi ribelli avrebbero causato la morte di 89 persone a Doruma e 60 a Gurba. In quest’ultima località, secondo notizie riferite da ‘Radio Okapi’, l’emittente radiofonica della locale missione delle Nazioni Unite, domenica sera gli abitanti hanno abbandonato le loro case per paura di nuove incursioni, anche in seguito all’arresto di un uomo sospettato di essere un informatore dell’Lra.[GB]

dall’Agenzia MISNA
SUD DEL MONDO 29/12/2008